SITO REGIONE6

COLLI EUGANEI, VENEZIA E TREVISO IN BICICLETTA

COLLI EUGANEI, VENEZIA E TREVISO IN BICICLETTA

SEI GIORNI IN SELLA PER SCOPRIRE IL VENETO ORIENTALE

 

GIORNO 1 – ARRIVO IN HOTEL

Arrivo in hotel termale 3* ad Abano Terme (PD) sistemazione in camera e tempo libero per rilassarsi nelle piscine termali.

GIORNO 2 – ANELLO DEI COLLI EUGANEI

Il tour in bicicletta più completo per esplorare i Colli Euganei: ci permette di godere dell’enorme quantità di bellezze paesaggistiche e monumentali del territorio. Tour di non particolare difficoltà se non per la lunghezza del percorso, cosa facilmente risolvibile grazie alle nostre bici a pedalata assistita che offrono la possibilità a tutti di provare questa magnifica esperienza. Quasi interamente su strada ciclabile, non mancheranno i tratti di strada sterrata per cui noi consigliamo di percorrerlo con una MTB oppure una classica bici da cicloturismo, o città. Si può decidere di iniziare il percorso da qualsiasi punto ma noi, per comodità, scegliamo Abano Terme e procediamo in senso orario. In successione saranno decine le occasioni di ammirare i monumenti che l’anello ci permette di incontrare. Villa Draghi che dalla sua elevata posizione domina la città di Montegrotto Terme; qualche chilometro dopo seguirà la splendida visione del Castello del Catajo, incredibile testimonianza del XVI secolo, la cosiddetta “reggia dei Colli Euganei” con le sue 350 stanze. Un rettifilo lungo il canale battaglia, antica via fluviale per i trasporti da e verso Padova, ci accompagna poi fino a Villa Emo che si aprirà ai nostri occhi con il suo bellissimo giardino. Arrivati a Monselice avremo percorso un terzo del nostro giro e ci concederemo una meritata sosta per una passeggiata in città. Incontreremo il Castello di Monselice, uno dei pochi Castelli interamente arredati, poi ci dirigeremo fino alle famose Sette Chiese e godremo dall’alto della vista sulla cittadina. Ripartiremo per la Città di Este e il suo Castello Carrarese e costeggeremo dapprima i canali della bonifica, poi lunghe ciclabili immerse nella campagna con la visuale delle morbide curve dei Colli che ci accompagnano alla nostra destra. Pausa pranzo nei pressi di Lozzo Atestino in una trattoria tipica e poi osserveremo dall’ esterno il Castello di Valbona che ci offrirà una bella testimonianza della storia medievale del territorio. Fu roccaforte della famosa famiglia nobile padovana la cui storia s’intreccia a quella dei due Castelli ammirati in precedenza a Monselice e ad Este. Ancora una ventina di chilometri per rientrare alla base, un ultimo sforzo ci consentirà di arrivare al nostro ultimo punto di interesse, l’Abbazia di Praglia, antico monastero del XI secolo, sede della Biblioteca Monumentale Nazionale e del Laboratorio del restauro del libro antico.

Dettagli del tour in bicicletta:

Partenza/arrivo: Abano Terme (PD)

Lunghezza: 73 km

Dislivello: 200 m

Tempo di percorrenza: 5/6 h

Difficoltà: media.

GIORNO 3 – COLLI, MARE, LUNGO IL BACCHIGLIONE E IL BRENTA FINO A CHIOGGIA

Itinerario che dai Colli Euganei conduce fino al mare, lungo i percorsi ciclabili dei fiumi Bacchiglione e Brenta, principali aste fluviali del padovano. Dopo esserci lasciati alle spalle i Colli Euganei con i loro profili appuntiti ci dirigeremo verso est e verso il mare. Fiancheggeremo il fiume e lungo il percorso ammireremo ponti, splendide ville venete e scorgeremo i segni dell’importanza di questa via fluviale che nel passato era percorsa da burci ed imbarcazioni cariche di merci e di nobili veneziani. Pian piano vedremo sparire i grandi appezzamenti terrieri con le coltivazioni che lasceranno spazio a luccicanti distese d’acqua man mano che ci avviciniamo a Chioggia.

Dettagli del tour in bicicletta:

Partenza: Abano Terme (PD)

Arrivo: Chioggia

Lunghezza: 100 km

Dislivello: 0 m

Tempo di percorrenza: 8/9 h

Difficoltà: media.

GIORNO 4 – CICLOVIA DELLE ISOLE DI VENEZIA

Dopo una passeggiata nel centro storico di Chioggia lungo Corso del Popolo con i suoi caratteristici palazzi, dopo una tappa al celebre mercato del pesce, camminando tra le calli e ammirando le barche dei pescatori, dopo una fotografia della laguna da Piazza Vigo su cui domina la statua del leone marciano, scherzosamente detto “il gatto di Chioggia”, prenderemo da lì il ferry boat che ci porterà all’Isola di Pellestrina. Qui scenderemo nell’oasi naturalistica di Ca’ Roman dove nidificano varie specie di volatili; si incontrerà prima il centro abitato di Pellestrina con le abitazioni dei secoli XVI e XVII e poi il borgo di Portosecco, dove può capitare di incontrare le signore che lavorano al tombolo e i pescatori intenti a preparare le reti e gli attrezzi da lavoro. All’estremità nord dell’isola sorge il porto di S. Pietro in Volta con la settecentesca chiesa attorniata da basse case di pescatori, vigne ed orti. Da qui ci si imbarca per la vicina isola del Lido.Nella seconda isola da attraversare si scende nei pressi dell’oasi degli Alberoni, area naturalistica che conserva i relitti delle dune naturali rivestite da vegetazione spontanea. Si riprende a pedalare lungo la strada che costeggia la laguna, fino al centro storico di Malamocco, dove tra calli e campielli si respira un’atmosfera tipicamente veneziana.
Spostandosi verso il mare è possibile pedalare sulla pista ricavata sui Murazzi, grossi massi di pietra posti a difesa dell’isola dalle mareggiate. Bastano pochi chilometri e lo scenario cambia nuovamente: ora è il centro del Lido ad affascinare il turista, con i suoi scorci lagunari, e con i palazzi che fanno da cornice alla rinomata Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Riprendendo il percorso si arriva prima all’antico e monumentale Cimitero Ebraico e poi alla chiesa di San Nicolò. Dal Lido si attende il ferry boat per fare ritorno all’imbarco di partenza, oppure, superando i disagi dei trasporti nautici, è possibile raggiungere la vicina isola di Sant’Erasmo. In questa ristretta isola, una piacevole pista ciclabile attraversa gli orti dove si coltivano i famosi carciofi violetti di Sant’Erasmo. Rientro a Mestre e pernottatmento.

Dettagli del tour in bicicletta:

Partenza: Chioggia (Venezia)

Arrivo: Mestre (Venezia)

Lunghezza: 20 km

Dislivello: 0 m

Tempo di percorrenza: 6/7 h

Difficoltà: media.

GIORNO 5 – DALLA LAGUNA AL SILE FINO A TREVISO

Da Mestre si procede in direzione Quarto d’Altino e da lì percorrendo la campagna tra il fiume Piave e il fiume Sile che conserva le qualità dei paesaggi tradizionali veneti. Il percorso si sviluppa sui meandri del fiume, tra rami secondari ed ex cave di ghiaia, che formano importanti habitat naturalistici; i campi sono delimitati da siepi per proteggere le colture dove si producono gli ortaggi tipici. Le case rurali custodiscono elementi architettonici peculiari come ad esempio portici, scuri di legno e camini sporgenti. Giunti a Casale sul Sile si noteranno l’alto campanile merlato e una torre medioevale, che testimonia una postazione fortificata per il controllo della via fluviale. A Casier si possono notare le imponenti sponde che accompagnano la grande ansa su cui un tempo si stendeva il principale porto fluviale del Sile. Arrivati a Treviso noteremo come la città stessa conserva l’identità di città di fiume. Canali e rogge innervano il centro storico racchiuso fra le mura rinascimentali. Da non perdere: il Duomo con l’Annunciazione di Tiziano, Piazza dei Signori, il Palazzo dei Trecento e la Casa dei Carraresi.

Dettagli del tour in bicicletta:

Partenza: Mestre (Venezia)

Arrivo: Treviso (Venezia)

Lunghezza: 55 km

Dislivello: 0 m

Tempo di percorrenza: 8/9 h

Difficoltà: media.

GIORNO 6 – PARTENZA

Colazione e partenza da Treviso.

Quotazione su richiesta.

Per informazioni:
Lovivo Tour Experience
Viale delle Terme 107/B – Abano Terme (PD)
T. (+39) 049 29 69 340 M. (+39) 333 994 52 88
info@lovivo.it

Richiesta Informazioni

[_url]

Accetto la privacy policy

Hai bisogno di aiuto?

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarci:

+39 049 29 69 340
+39 333 994 52 88
info@lovivo.it