Bike_Tour_Laghetti_30-09-2017_Lovivo_Tour_Experience (6)

BIKE & TERME HOLIDAY

  • Tipologia
  • Destinazione
    Colli Euganei, Padova, Riviera del Brenta, Veneto, Vicenza
  • Tempo Previsto
    6 notti / 5 giorni
  • Data
    Su richiesta

BIKE & TERME HOLIDAY

Scopri il Veneto In bicicletta!

Sei giorni fra relax termale, cultura, enogastronomia, artigianato, sport, natura e prodotti locali!

Giorno 1 – Arrivo in hotel

Arrivo in hotel termale 3* ad Abano Terme (PD) sistemazione in camera e tempo libero per rilassarsi nelle piscine termali.

Giorno 2 – L’anello ciclabile dei Colli Euganei

Un grande classico per scoprire i Colli Euganei. Il tour in bicicletta più completo per esplorare i Colli Euganei: ci permette di godere dell’enorme quantità di bellezze paesaggistiche e monumentali del territorio. Tour di non particolare difficoltà se non per la lunghezza del percorso, cosa facilmente risolvibile grazie alle nostre bici a pedalata assistita che offrono la possibilità a tutti di provare questa magnifica esperienza. Quasi interamente su strada ciclabile, non mancheranno i tratti di strada sterrata per cui noi consigliamo di percorrerlo con una MTB oppure una classica bici da cicloturismo, o città. Si può decidere di iniziare il percorso da qualsiasi punto ma noi, per comodità, scegliamo Abano Terme e procediamo in senso orario. In successione saranno decine le occasioni di ammirare i monumenti che l’anello ci permette di incontrare. Villa Draghi che dalla sua elevata posizione domina la città di Montegrotto Terme; qualche chilometro dopo seguirà la splendida visione del Castello del Catajo, incredibile testimonianza del XVI secolo, la cosiddetta “reggia dei Colli Euganei” con le sue 350 stanze. Un rettifilo lungo il canale battaglia, antica via fluviale per i trasporti da e verso Padova, ci accompagna poi fino a Villa Emo che si aprirà ai nostri occhi con il suo bellissimo giardino. Arrivati a Monselice avremo percorso un terzo del nostro giro e ci concederemo una meritata sosta per una passeggiata in città. Incontreremo il Castello di Monselice, uno dei pochi Castelli interamente arredati, poi ci dirigeremo fino alle famose Sette Chiese e godremo dall’alto della vista sulla cittadina. Ripartiremo per la Città di Este e il suo Castello Carrarese e costeggeremo dapprima i canali della bonifica, poi lunghe ciclabili immerse nella campagna con la visuale delle morbide curve dei Colli che ci accompagnano alla nostra destra. Pausa pranzo nei pressi di Lozzo Atestino in una trattoria tipica e poi osserveremo dall’ esterno il Castello di Valbona che ci offrirà una bella testimonianza della storia medievale del territorio. Fu roccaforte della famosa famiglia nobile padovana la cui storia s’intreccia a quella dei due Castelli ammirati in precedenza a Monselice e ad Este. Ancora una ventina di chilometri per rientrare alla base, un ultimo sforzo ci consentirà di arrivare al nostro ultimo punto di interesse, l’Abbazia di Praglia, antico monastero del XI secolo, sede della Biblioteca Monumentale Nazionale e del Laboratorio del restauro del libro antico. La cena non è inclusa.

Dettagli del tour in bicicletta:
Partenza/arrivo: Abano Terme (PD)
Lunghezza: 73 km
Dislivello: 200 m
Tempo di percorrenza: 5/6 h
Difficoltà: media.

Giorno 3 – Relax in piscina termale e bike tour a Padova

Al mattino, dopo colazione, passa qualche piacevole ora in piscina termale e prenditi cura di te.

Nel pomeriggio ti attente un piacevole tour per raggiungere la città di Padova in bicicletta in complete sicurezza. Lasciata Abano Terme costeggerai il Canale Battaglia lungo la ciclabile e ammirerai Villa Molin per poi raggiungere Ponte Scaricatore e il suo argine e proseguire fino a Ponte Quattro Martiri.
Dettagli del Tour in bicicletta:
Lunghezza: Abano Terme – Padova 13,5 km
Dislivello: 0 m
Tempo di percorrenza: circa 1 h
Difficoltà: semplice.

Giorno 4 – Bike Tour della Riviera del Brenta

Guidati da una guida cicloturistica esperta raggiungerai Padova in complete sicurezza. Lasciando Abano alle tue spalle, seguirai l’argine del Canale Battaglia da dove potrai ammirare Villa Molin, fino ad arrivare “Canale Scaricatore” e Ponte Quattro martiri.

Da qui, seguendo il Bacchiglione e poi il fiume Brenta arriverai a Stra dove non potrai fare a meno di scorgere la meravigliosa Villa Pisani. La Famiglia Pisani di Santo Stefano che commissionò la costruzione di questo edificio monumentale, una importante branca della famiglia Pisani di Venezia. Si arricchirono nel XIV secolo grazie al commercio e all’ affitto dei loro numerosi terreni, nel VX secolo acquistarono una grande parte della Pianura Padana e nello stesso periodo cominciarono la costruzione di Campo Santo Stefano a Venezia (attualmente l’Accademia di Musica Benedetto Marcello), terminata solamente nel XVIII° secolo. Andrea Pisani Alvise (1664-1741) fu nominato ambasciatore presso la corte del Re Sole che fu addirittura padrino del figlio di Pisani. Egli divenne poi doge nel 1735.
Ma il declino sarebbe presto arrivato, il crollo della Repubblica (1797) insieme al vizio del gioco portò la famiglia Pisani a cadere in debiti paralizzanti. Furono così costretti a vendere la villa a Napoleone l’11 gennaio 1807 per 1,901,000 di lire.

La villa venne donata dall’imperatore Bonaparte al figliastro Eugenio di Beauharnais, vicerè d’Italia. Eugenio, raffinato mecenate, commissionò una serie di lavori di ammodernamento che cambiarono l’aspetto di molte sale della residenza e del parco.

Nel 1814 le sorti dell’Europa, decise a Waterloo, portarono a villa Pisani la famiglia imperiale asburgica, ora divenuta signora del regno Lombardo-Veneto. La dimora divenne così luogo di villeggiatura prediletto dall’imperatrice d’Austria Marianna Carolina e ospitò l’intero gotha dell’aristocrazia europea, dal re di Spagna Carlo IV (1815) allo zar di Russia Alessandro I (1822), dal re di Napoli Ferdinando II (1837) al re di Grecia Ottone (1837) e molti altri. La brillante atmosfera di vita di corte ebbe termine nel 1866, quando il Veneto venne annesso al regno d’Italia. La villa non entrò a far parte dei beni della corona di casa Savoia ma divenne invece proprietà di stato, perdendo così la sua funzione di rappresentanza. Non più abitata, divenne museo nel 1884 e fu meta di visita di personaggi quali Wagner, D’Annunzio (che vi ambientò una scena fondamentale del suo romanzo Il Fuoco), Mussolini e Hitler (il cui primo incontro ufficiale avvenne qui, nel 1934), Pasolini (che girò nelle sale della villa e nel parco un episodio del suo film Porcile).

Alla fine potrai raggiungere in bicicletta Dolo dove potrai goderti la tua pausa pranzo e poi potrai tornare ad Abano Terme. La cena non è inclusa.

Giorno 5 – Bike Tour a Vicenza

Seguendo il Fiume Bacchiglione arriverai a Vicenza guidato dalla guida specializzata. Da Abano Terme, passando per Cervarese Santa Croce, Montegaldella, Longara, raggiungerai Villa La Rotonda, un capolavoro dell’architettura palladiana. Qui vi fermerete per la visita alla villa.

L’occasione per realizzare quest’opera è fornita da un committente non comune, Paolo Almerico (Vicenza 1514 – 1589), ecclesiastico vicentino ma soprattutto uomo educato nei più raffinati ambiti culturali del ‘500, poeta e amante delle lettere, deciso a farsi costruire una dimora alle porte di Vicenza dove ritirarsi alla conclusione della carriera presso la corte papale di Pio III° e Pio V° a Roma. I lavori iniziano intorno al 1567 e vengono completati rapidamente, perché già nel 1571 Paolo Almerico risiede a La Rotonda. Dopo la sua morte, la villa passa al figlio naturale Virginio Almerico, che la venderà ad Odorico Capra nel 1591. Dal 1911 la villa è proprietà dalla famiglia Valmarana di Venezia. La villa fu aperta al pubblico nel 1986.
Delle oltre 20 ville illustrate da Palladio, solo la Rotonda e la Trissino di Meledo (che non fu mai realizzata) hanno la volta a cupola e la medesima pianta – con sala centrale in forma circolare, inscritta in un quadrato, 4 facciate uguali con pronai e scalinate, 6 colonne di ordine ionico e all’interno disposizione delle camere attorno al salone. Terminata la visita il Vostro bike tour continua in direzione Vicenza, che raggiungerete dopo pochi chilometri. Tornerete poi in bici ad Abano Terme.

Dettagli:
Partenza/Ritorno: Abano Terme
Distanza: a partire da 80 km
Dislivello 0 m
Durata del bike tour: 7/8 ore
Difficoltà: media.

Giorno 6 – Partenza

Ritemprati nel animo e ricaricati di energia positiva potrete rientrare a casa con un bagaglio pieno di bei ricordi.

Prezzo a persona a partire da 975,00 € (minimo 6 adulti paganti)

Il prezzo a persona include:

-5 notti in hotel termale 3* (camera e colazione) in camera doppia per persona,
-1 pranzo in trattoria tipica dei Colli Euganei,
-1 cena in hotel termale a persona,
-1 pranzo a Vicenza a persona,
-1 pranzo a Dolo (o dintorni) a persona,
-3 noleggi bici full day a persona,
-3 tour guidati full day con guida cicloturistica specializzata,
-1 noleggio bici half day a persona,
-1 half day tour guidato con una guida cicloturistica specializzata,
-1 ticket di entrata a Villa Pisani (Stra) a persona,
-1 ticket di entrata a Villa La Rotonda (Vicenza) a persona.

Il prezzo non include:

-tassa di soggiorno (da corrispondere direttamente in loco al’hotel),
-supplemento per camera singola,
-eventuali supplementi per ponti e festività,
-eventuali supplementi per alta stagione,
-trasferimenti,
-eventuali extra,
-pranzi/cene/degustazioni non indicati nel programma,
-biglietti d’ingresso a musei/monumenti non espressamente indicati in “Il pacchetto alla tariffa indicata include”,
-pranzi/cene/degustazioni non indicati nel programma e alla voce “Il pacchetto alla tariffa indicata include”,
-tutto quanto non espressamente indicato nel programma e alla voce “Il pacchetto alla tariffa indicata include”.

Per info e prenotazioni:
Lovivo Tour Experience, Viale delle Terme 107/B, Abano Terme (PD)
T. +39 049 29 69 340 M. +39 333 994 52 88
www.lovivo.it info@lovivo.it

Richiesta Informazioni

[_url]

Accetto la privacy policy

Hai bisogno di aiuto?

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarci:

+39 049 29 69 340
+39 333 994 52 88
info@lovivo.it